Dollaro perde terreno nei confronti dello Yen

Dollaro perde terreno nei confronti dello Yen

Il Dollaro riesce a perdere terreno contro lo Yen questo mercoledì a causa delle paure per un eventuale stop delle attività amministrative americane e tutto questo fa passare in secondo piano l’ottimismo riguardante la riforma fiscale mentre la preoccupazione per la Brexit continua a influire negativamente sulla Sterlina.
In questo momento gli investitori sono molto cauti in vista della scadenza di questo venerdì per cercare di evitare un blocco amministrativo americano con i fondi governativi che andranno in scadenza se i legislatori non troveranno un accordo relativo al bilancio.

Il tasso di cambio USD/JPY cala dello 0,47% raggiungendo quota scambio 112,21, questo valore risulta essere il minimo fatto segnare dai primi di dicembre.

L’indice del Dollaro americano che segue l’andamento del biglietto verde nei confronti delle altre sei monete e rivali è rimasto invariato a 93,43.
La nostra moneta unica perde terreno nei confronti del Dollaro con il cambio EUR/USD che scende a 1,1801 mentre la Sterlina continua a restare debole con la coppia GBP/USD in calo dello 0,41% a 1,3371.

Tutto questo dopo che il Primo Ministro britannico Theresa May non ha raggiunto un accordo sui commerci post Brexit con l’Unione Europea.
Il dollaro canadese riesce a guadagnare terreno nei confronti del cugino statunitense con il cambio USD/CAD che raggiunge 1,2621.
La Bank of Canada dovrebbe lasciare invariato il tasso di riferimento all’1,0% e tutto questo a causa delle incertezze che potrebbero influire negativamente sull’economia nazionale compresa la rinegoziazione del North American free Trade agreement.